Mobile Technologies

Il terreno fertile su cui seminiamo

Agile Mobile sviluppa applicazioni native, hybrid e web based in costante aggiornamento sulle nuove tecnologie, con particolare attenzione verso le principali piattaforme mobili.


Su iOS lavoriamo esclusivamente su genuine iPhone SDK (XCode e Interface Builder). Siamo registrati all’iPhone Developer Program e dunque abilitati alla pubblicazione di applicativi su App Store, e forniamo inoltre servizi di consulenza sulla certificazione e distribuzione di applicazioni in tutte le modalità consentite (appstore e enterprise), nonchè sulla integrazione dei servizi di backend forniti da Apple (Push Notifications, Acquisti InApp).



Su Android, insieme alla profonda conoscenza del framework di sviluppo, abbiamo acquisito anche una forte esperienza nella creazione, nel porting e nel testing di applicazioni native o web based, soluzioni ibride e rich client che prevedono l’utilizzo di un canale di sincronizzazione con un server remoto. Come per le app su piattaforma Apple, anche in questo caso viene fornita totale integrazione con Push notifications e InApp Billing, per ottenere un’esperienza completa da parte dell’utente finale. Il nostro prodotto di punta, Seabird, concentra in sè tutta la potenza delle soluzioni sviluppate finora.



Su Windows Phone/Windows 8 abbiamo maturato significative esperienze nello sviluppo di soluzioni basate sul Framework .NET nelle sue varie versioni (Windows Mobile 6.5, WindowsPhone e Windows 8), e possediamo ottime competenze nell’uso dei tools di Microsoft (Visual Studio, Expression Blend). Push Notifications e In-App Purchase. Grazie alle importanti esperienze sulla piattaforma, sicurezza e un alto livello di qualità delle soluzioni che sviluppiamo rintrano perfettamente all’interno dei nostri standard aziendali. I nostri specialisti sono aggiornati sulle best practices da tenere in considerazioni per garantire un eccellente livello di efficienza e consentire la pubblicazione delle applicazioni sullo store.



Su BlackBerry grazie alle esperienze avute, sul nuovo BlackBerry 10 utilizziamo il framework nativo, mentre sulle versioni precedenti, delle due piattaforme disponibili, J2ME e MDS, preferiamo utilizzare per lo sviluppo la seconda, in quanto al momento risulta essere più ricca e ampia rispetto alla soluzione MDS. Quest’ultima rimane comunque nel nostro portafoglio di competenze, potendo così completare l’offerta disponibile anche in questo ambiente.